Open innovator

Una scossa di terremoto è stata avvertita alle 12,33 in gran parte della Toscana. I Comuni più vicini all’epicentro sono MINUCCIANO (LU), CASOLA IN LUNIGIANA (MS), FOSDINOVO (MS).

Il sisma è stato avvertito in molte città italiane, da Padova a Savona, fino a Firenze, Pisa, Bologna, Piacenza e nel basso lodigiano.


Ecco un’animazione della propagazione della scossa di terremoto dalla zona delle Alpi Apuane al resto del territorio.

20130621-163404.jpg
La scossa delle 12,33 di magnitudo 5,2, si è verificata, ad una profondità di 10,3 km, tra le province di Lucca e Massa, ma è stata avvertita chiaramente anche a Pisa.

I comuni prossimi all’epicentro sono Minucciano, Fivizzano, Fosdinovo e Casola Lunigiana.

A Carrara e Massa molte persone sono scappate in strada abbandonando le case e le attività lavorative.

Il sisma è stato avvertito chiaramente anche a Livorno e a Firenze.

Per il momento non si hanno notizie di feriti o danni a cose.

Ore 13.18- Le scosse sono state due. A quella delle 12.34 è seguita una scossa più profonda, 9,7km, di magnitudo 3,1, con epicentro nella stessa zona

Ore 12.50 – L’epicentro 5,1 km in profondità sotto la località di Monzone, tra Carrara e Fivizzano. Magnitudo 5,2 della scala Richter

Ore 13.00 – Pisa. la scossa è stata sentita chiaramente. Molte le telefonate arrivate ai Vigili del Fuoco di Pisa e alla Protezione Civile. In corso controlli alla Torre di Pisa per verificare gli effetti del terremoto. Dalle prime analisi sembra non vi siano danni

14:05 L’INGV SEGNALATE ALTRE SCOSSE DI ASSESTAMENTO
Nuove scosse di lieve entità a Minucciano, Lucca, alle 13.19 (3.8), alle 13.50 (3.2) e alle 13.51 (2.0), a Casola in Lunigiana, Massa-Carrara alle 13.18 (2.2) e alle 13.33 (2.1), e a Castelnuovo Magra, La Spezia alle 13.09 (2.6).

14.12: NUOVA SCOSSA 4.0 A FIVIZZANO.
una nuova scossa di magnitudo 4.0 ha interessato ancora la zona di Fivizzano. Profondità di 10 km.

14:16 EQUI TERME ISOLATA DA UNA FRANA
Una frana avvenuta in seguito al terremoto ha isolato l’abitato di Equi Terme nel comune di Fivizzano in Lunigiana. Sul posto stanno operando i vigili del fuoco.

20130622-124339.jpg
15.00 – Nelle zone del l’epicentro non risultano vittime. Solo 4 contusi che si sono presentati autonomamente al Pronto Soccorso.

15.30 – UNA PERSONA COLTA DA INFARTO.Quattro persone si sono presentate al pronto soccorso dell’ospedale di Massa per contusioni riportate durante la fuga dalle loro abitazioni subito dopo la scossa sismica. Non risultano, al momento, feriti causati dai crolli, mentre una persona, residente a Giuncano di Fosdinovo, è stata colta da infarto e trasferita con il Pegaso all’ospedale.

16.00 UN FERITO. Una persona è rimasta ferita in località Posterla, in provincia di Massa.

17.15 – MODENA: CHIUSO IL DUOMO in città il terremoto è stato preceduto da un forte con alcuni calcinacci che sono caduti dai tetti di stabili del centro. Il Duomo di Modena è stato chiuso per precauzione anche se non sembrano esserci stati danni.

20130622-125202.jpg

21.00 – Massa Carrara – Sono tanti gli abitanti dei comuni di Fivizzano e Casola in Lunigiana, in provincia di Massa Carrara, che passeranno la notte fuori dalle proprie abitazioni dopo il violenta sisma che oggi.

22.00 In tutte le frazioni dei due comuni colpiti della provincia di Massa Carrara e anche a Minucciano (Lucca) la Protezione civile è presente con i volontari e a Fivizzano è stato allestito un centro di comando locale dei Vigili del fuoco.

Sabato 22 giugno 2013
1.20 – scosse di assestamento in Lunigiana. Magnitudo: 2.1- Profondità: 10.5 km

8.30 – Si sono susseguite nella notte una decina di scosse di terremoto tra la Lunigiana e le Alpi Apuane, dove ieri si è verificato un sisma di magnitudo 5.2. La più forte, di magnitudo 3.4, è stata registrata, dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, alle 3.56 ed è stata localizzata nel distretto sismico Alpi Apuane.

9.30 – Massa Carrara – Scuole chiuse per tre fino a lunedì a Carrara, dopo le scosse di terremoto.

Domenica 23 giugno – ore 17:01
Nuova scossa di magnitudo 4.4 con profondità di circa 9 km ed è stato localizzato circa 7 Km a est dell’evento principale di venerdì. Ad oggi oltre 500 le scosse di assestamento riportate nella mappa dell’IGV qui sotto.

20130625-101120.jpg

Advertisements

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Tag Cloud

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: